Massaggio classico

Massaggiare è una tecnica antica, millenaria, per la prevenzione e il trattamento dei disturbi e delle malattie nell’area dell’apparato motorio. Tuttavia, in caso di malattia, anche gli organi interni possono beneficiare di alcune tecniche di massaggio.

Come agisce il massaggio classico?

Il massaggio classico viene utilizzato come forma di terapia per risolvere tensioni e contratture. In particolare, agendo a carico dell’apparato di movimento attivo, esso contribuisce al benessere generale del soggetto. Il massaggio stimola la circolazione sanguigna in tutti tessuti, cosi come il metabolismo. L’effetto positivo su muscoli, tendini e organi interni, viene generalmente percepito subito dopo il trattamento, con un notevole aumento di benessere.

L’effetto rilassante e lenitivo del massaggio classico riduce lo stress fisico e, allo stesso tempo, è rigenerante in caso di sovraccarico psicologico come nervosismo, tensione, perdita di energia, ecc.

A chi è adatto il massaggio classico?

Consigliamo il massaggio a chi soffre di:

  • tensioni e contratture muscolari
  • fibrosi muscolari
  • dolori nelle varie zone della schiena
  • emicrania, mal di testa causato da dolori nella zona cervicale
  • sciatalgie
  • fibromialgia
  • atrofie muscolari
  • stasi venose/problemi di circolazione
  • trattamento di alcuni tipi/alcune fasi delle cicatrici e/o delle eventuali aderenze
  • riscaldamento muscolare prima di un evento sportivo
  • defaticamento muscolare dopo eccesso allenamento sportivo
  • stati di sollecitazione, stress

In seguito al trattamento si possono verificare diverse reazioni che devono essere valutate positivamente e che comunque scompaiono dopo un breve lasso di tempo.

  • dolori ai muscoli trattati perché la contrattura è stata “sciolta”
  • rilassamento con aumentata stanchezza – sonno profondo
  • aumento dell’urina/andare di corpo

Importante! Questa terapia non è adatta a persone con malattie febbrili e contagiose, o con un’infiammazione acuta o cronica.